Ciao, sono Francesco Dini, ti ringrazio per la visita attraverso le pagine e soprattutto le fotografie del mio sito web.

Francesco Dini Fotografo Toscana ItaliaSe hai aperto questa pagina con buona probabilità vuoi sapere qualcosa di più riguardo le mie origini e quello che è stato ed è il mio percorso fotografico.
Sono nato nel 1967 a Firenze, nella culla del Rinascimento; chissà se la bellezza e l’arte che mi ha circondato fin dai primi giorni di vita non abbiano in qualche modo influenzato la voglia di creare e ricercare il fascino intrinseco in tutto quello che esiste.

A circa 14 anni ho cominciato ad interessarmi seriamente alla fotografia, la prima reflex, una Contax, con ottica 50 mm ed i primi tentativi di fissare per sempre su carta le cose che mi colpivano. Leggevo molto dei grandi fotografi del passato ma a far breccia più di altri fu Ansel Adams, colui che dalla fine degli anni ’30 ipotizzò e mise a punto il sistema zonale che ricercava la perfezione nella stampa delle immagini in bianco e nero in camera oscura. Le sue foto di paesaggi meravigliosi mi intrigavano per la perfezione delle tonalità e delle inquadrature.
La ripresa di paesaggi fu la prima forma di fotografia che mi coinvolse pienamente.

Passo dopo passo iniziai a mettermi alla prova: la prima licenza di foto ambulante che altro non era che un documento formale per eseguire immagini per strada in mezzo alla gente, le prime nottate in camera oscura tentando di applicare le nozioni apprese sui libri.
Stampavo ascoltando la musica, spesso non mi accorgevo del trascorrere del tempo immerso completamente tra l’odore acre del bagno d’arresto e del fissaggio ricercando inquadrature, sperimentando nuovi sviluppi e tecniche a volte senza senso che facevano comunque parte fondamentale della crescita professionale.
Sovente uscivo da quel luogo magico che il sole era già sorto domandandomi come poteva essere successo, cosa c’era di più bello che imparare a valersi di strumenti in un processo complicato che dessero vita ad un’intuizione, un colpo d’occhio? Beh, in quel momento semplicemente niente.

La prematura scomparsa di mia mamma rafforzò ancora di più quella “follia” notturna.

Tra il 1988 ed il 1994 qualche lavoro come assistente nel settore della moda e dello still-life, ma in quel periodo si manifestò chiara la passione vera, fotografare le persone.
Mi convinsi infatti e tuttora ne sono ancora più convinto che ogni singola persona esprima della bellezza, della naturalezza, della spontaneità che la rendono unica e soprattutto che ciascuno meriti che questa forma di bellezza venga fissata per sempre in immagine fotografica.
Iniziò così per me la stagione dei reportage all’estero, dal 1994 fino al 2007 , prima nelle riserve indiane negli Stati Uniti d’America fino ai confini con il Canada, poi Cuba, il Messico, il Marocco, l’Egitto.

Contemporaneamente riportavo l’esperienza maturata in quell’ambito nei reportage dei servizi fotografici quali ritratti in sala posa, in esterni, ma principalmente matrimoni. In realtà fino dal 1990 avevo scoperto il fascino della fotografia nelle cerimonie, ma solo dopo il primo reportage in America esplose pienamente lo stile giornalistico che da sempre albergava dentro di me.

Da quel momento in poi fu chiara l’intenzione di proseguire in quella direzione nel mio viaggio personale, nella ricerca di volti da ritrarre, circondato quasi sempre grazie ai matrimoni dalla gioia, dalla felicità.

Nel 1999 a San Casciano in Val di Pesa dove abito da molti anni, paese meraviglioso alle porte del Chianti e ad un tiro di schioppo da Firenze, decisi che era giunto il momento di fare sul serio: aprii uno studio in via Roma.
Da allora è stato un crescendo di soddisfazioni personali e professionali, principalmente nell’ambito delle cerimonie non solo di clienti Italiani ma anche Americani, Inglesi, Irlandesi, Tedeschi, Olandesi, Spagnoli, Svizzeri, Francesi, Australiani, Russi e Giapponesi.

Sviluppai e tuttora cerco di perfezionare uno stile personale volto alla cattura di momenti spensierati, assolutamente privi di posa costruita, a meno che il cliente non lo richieda specificatamente.

Parallelamente negli anni seguenti si svilupparono molto altre attività fotografiche quali la ripresa di ambienti come hotel, agriturismo e ville trovando in esse comunque una scoperta continua di bellezza. Ricordo chiaramente una riflessione di un amico e maestro di fotografia che mi disse che una stanza arredata ha il suo fascino e la sua bellezza e che in un certo senso bisognava porsi verso la medesima con la stessa attenzione per i dettagli che la rendono unica come una donna bella e misteriosa. Quanto era vero!

Nel 2005 mi sono sposato con Valentina, amore della mia vita, e nel 2008 è nata mia figlia Maria Chiara, una meravigliosa creatura, e quel giorno ho compreso cosa significa amore assoluto.

Attualmente svolgo la mia attività presso un nuovo studio in via Machiavelli 5 a San Casciano in val di Pesa, naturale sviluppo del primo che tanto mi ha dato e che ricorderò sempre con amore vero.